sabato 13 novembre 2010

Tutorial SketchUp: Photomatch

Photo match, abbinamento foto in italiano, è una tecnica molto utile per modellare edifici reali in SketchUp senza conoscere nessuna misura dell'edificio, ma usando solamente delle immagini.
Provo quindi a realizzare una guida per spiegare i semplici passi da seguire.
Ho usato SketchUp 8.0.3161 su Mac OS X (i menù per la versione Windows dovrebbero essere simili) e le immagini le ho prese online. Purtroppo ho perso il link, mi scuso con il proprietario e con voi, potendole scaricare magari potevate provare sulle stesse a realizzare il vostro primo modello (se le trovate non esitate a contattarmi, grazie).
E' importante avere una buona foto, meglio ancora due, che riprendano l'edificio con una vista dall'angolo. Altre informazioni utili su come scattare la foto le trovate qui.


Vorrei sottolineare alcune cose che potrebbero non essere molto chiare nel tutorial. Le linee dei punti di fuga, le due barre rosse e le due verdi, vanno posizionate su linee dell'edifcio che sono in realtà parallele, e che, naturalmente, nella foto saranno convergenti verso il punto di fuga.
Dopo aver importato la seconda foto, l'origine degli assi va posizionato sullo stesso angolo in cui è stato posto per la prima immagine.
Prima di completare l'abbinamento della seconda foto bisogna regolare la scala in modo da far combaciare il modello già disegnato con la foto appena importata.
Per uscire dalla modalità abbinamento foto e poter quindi disegnare bisogna cliccare sempre su Completato nel menù contestuale.
Disegnando con lo strumento Linea è facile seguire le direzioni privilegiate che ci "consiglia" SketchUp. Le direzioni sono delle linee tratteggiate dello stesso colore dell'asse ad esse parallelo (x rosso, y verde e z blu). In questo modo possiamo ricalcare le varie geometrie direttamente dalla foto.
La parte del video velocizzata mostra appunto la fase di ricalco, ci sono alcuni errori e diversi cmd+z (annulla modifica) ma l'ho lasciata così solo per darvi un'idea, per disegnare il modello infatti si procede in modo analogo a quanto fareste normalmente senza avere la foto abbinata.
Ho provato anche ad importare una terza immagine, penso si veda che effettivamente non si sovrappone perfettamente, l'errore credo ci sia stato quando ho disegnato la seconda parte, la quale doveva essere più lunga della prima, ma non essendomene accorto, l'ho disegnata fino al bordo. In realtà c'è uno scostamento anche sul tetto, ma non ho trovato l'errore.
Abbinamento foto permette anche di proiettare la texture fotografica sull'edificio, ma a mio parere il risultato che viene fuori non è dei migliori, quindi consiglio di usare Photo Match per disegnare l'edificio avendo così la certezza di rispettare le giuste proporzioni e poi importare delle nuove foto, questa volta selezionando Utilizza come texture. Le immagini dovranno essere il più perpendicolare possibile alla facciata a cui le vogliamo incollare.
Una parte importante che non viene mostrata nel video è la geolocalizzazione del modello necessaria per esportarlo in Google Earth. Per posizionarlo basta cliccare sull'icona Aggiungi posizione geografica e scaricare l'immagine del suolo, poi usando gli strumenti Ruota e Sposta posizioniamo il modello nel punto esatto e se necessario con lo strumento Scala lo portiamo alle dimensioni corrette.
Segnalatemi errori/imprecisioni ed eventuali consigli.

3 commenti:

  1. Bravissimiii, molto interessante!

    RispondiElimina
  2. comlimenti. tutorial molto interessante. certo che il modello che ne risulta non è perfetto, dal punto di vista della precisione.

    RispondiElimina
  3. Grazie, in effetti ci sono delle imprecisioni, adesso non ricordo ma forse dovevo estrudere di più il lato lungo. Per edifici semplici o che comunque si conoscono bene si riesce a fare un buon modello, naturalmente non perfetto, alla fine stiamo modellando basandoci su delle fotografie senza nessuna misura.

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...